Una delle novità previste per la prossima stagione 2020/2021 sarà il gradito ritorno su una della panchine dei Blues di una vecchia conoscenza del nostro centro.
Daniele Terranella sarà l’allenatore dei Giovanissimi 2007 e avrà il compito di guidare la squadra nei primi passi ufficiali nel mondo del settore giovanile agonistico, insegnando loro le basi tecniche, tattiche e metodologiche del calcio a undici.

Nei mesi scorsi, quando si è presentata l’occasione di poter far rientrare Daniele nella nostra realtà, il direttivo della società non ha avuto dubbi che questa fosse la scelta giusta per il ruolo.

Ora parola al mister!

Ciao Daniele, bentornato!
“Per me è tornare a casa. Sono passati più di tre anni dall’ultimo mio allenamento al Bettinelli e tornare è emozionante. Quando mi è stato proposto di tornare e di prendere per mano i 2007, molti dei quali lasciati da bambini e che ora ritroverò da adolescenti, mi è sembrata una cosa molto romantica e ho accettato immediatamente.”

Quali sono le esperienze che ti porti dietro in questi anni lontano da Milano?
“In questi anni ho maturato esperienze diverse nel settore giovanile, a Turate, nel Como femminile e nelle attività Arsenal e Benfica Soccer Schools e anche in alcune prime squadre, tra cui la Pro Olgiate. Mi sono confrontato con realtà diverse, ho lavorato in realtà italiane e ho avuto un’esperienza formativa e professionale in Svizzera, al Chiasso, ma l’esperienza che reputo più importante in questi ultimi anni è stata la conduzione di prime squadre composte da uomini che, pur studiando o lavorando tutto il giorno, arrivavano al campo con voglia di faticare e migliorarsi che raramente ho trovato in altre realtà. Ora torno con tanta voglia nel settore giovanile, con la speranza di riuscire a portare questo spirito in una fase di crescita importante dei ragazzi, già poter insegnare loro la gestione della loro vita da atleti insieme agli studi e ai loro impegni scolastici sarà uno degli spunti fondamentali che mi porterò dietro dalla mia esperienza.”

Come hai trovato il gruppo di lavoro in questi primi giorni di programmazione?
“Con lo staff siamo già pronti ad iniziare. Davide è un amico, è riuscito a creare in pochi anni un centro di formazione che ha poco da invidiare alle realtà più “blasonate”, con Alessio ci conosciamo bene dall’esperienza in Arsenal, sarà il mio referente diretto e sono sicuro che dialogheremo e lavoreremo in maniera proficua.
Per quanto riguarda lo staff dei 2007 abbiamo costruito un buon gruppo di lavoro e con Luigi per l’area atletica ci stiamo già sentendo, è preparato e conosce il gruppo.”

Parliamo della squadra, che sensazioni hai?
“È un gruppo con elementi che conosco abbastanza bene, con cui ho lavorato due anni, ai tempi con i tecnici Arisco e Conforti che mi hanno sempre dato una grande mano. Arrivano da 3 stagioni con un tecnico competente come Roberto.
Ha dato una mentalità che mi piace, squadra che si impegna e che sa comportarsi, quindi sarà facile iniziare a far bene.
Confrontandomi con Alessio abbiamo deciso di confermare il gruppo costruito negli anni dell’attività di base con l’inserimento di qualche valido giovane che valuteremo in queste settimane.”

Obiettivi?
“L’obiettivo principale è la crescita dei ragazzi. Festeggeremo le vittorie e capiremo dove migliorarci nelle sconfitte.
Cercando di lavorare sempre con serietà e dedizione.”

Buon lavoro Daniele!